Passa ai contenuti principali

Post

Domenica 10 marzo - Di fronte a Firenze: l'Incontro e la Strade del Monasteraccio (FI)

  Alla scoperta delle prime colline che si affacciano su Firenze dai nomi evocativi e importi: L'Apparita, l'Incontro, l'Antico Spedale del Bigallo. Incroci di antiche Vie. Lungo il Cammino di Dante e di Francesco, verso la "solitudine", il luogo scelto dai frati francescani per ritirarsi in preghiera. Ville, tabernacoli e fonti, panorami a non finire "di fronte e Firenze" e la lunga strada medievale del Monasteraccio.  Forse a fine camminata sarà possibile visitare l'Antico Spedale del BIGALLO (verrà comunicato agli iscritti).   Dettagli escursione: Camminata ad anello di circa 14 km su facili sentieri, stradelli poderali e di bosco, un breve tratto di asfalto su strada panoramica e poco transitata. Durata: intera giornata Difficoltà: facile - Impegno: facile/medio Dislivello in salita :   460 metri circa Cosa portare: scarponcini da trekking con buona suola obbligatori, acqua, pranzo al sacco, vestiti adatti alla stagione. Costo: 15 € a persona com

Sabato 16 marzo - Radda in Chianti, poesia e "calmezza"

  Bella camminata in quel di Radda in Chianti, antica "capitale" del terziere chiantigiano. Nel Chianti vero, quello che io chiamo "primitivo" perché, oltre a vigne e poderi, qui resistono al tempo tanti bellissimi boschi a tratti "muschiosi" che crescono sulla forte roccia alberese. Visiteremo il bel borgo castello di Radda e faremo un percorso "poco percorso": cammineremo su strade poco conosciute e frequentate ma costellate di tante piccole e grandi cose da vedere: moltissimi panorami, un torrente, pievi, il bel borgo di Adine e la storia della romantica chiesetta di San Sebastiano, Pozza di Morto e soprattutto tutta la "calmezza" che regalano questi luoghi.  Dettagli escursione: Camminata ad anello di circa 17 km su facili sentieri, stradelli poderali e di bosco. Durata: intera giornata Difficoltà: facile - Impegno: medio Dislivello in salita :   500 metri circa Cosa portare: scarponcini da trekking con buona suola obbligatori (OBBL

Domenica 17 marzo - I lavatoi nella Valle dei Ciliegi in fiore, panchina gigante ecc...

  Camminata nella bella, bellissima Valdera. Tanto colore e tanti panorami. Una camminata per scoprire borghi e castelli, fiori rosa di pesco, di albicocchi e di ciliegi. Antichi lavatoi, greggi di pecore e pascoli. Sabbie e conchiglie fossili. Antiche chiesette e tabernacoli. Gli antichi Castelli di Lari e di Casciana Alta con le tante storie e la tanta storia che è passata di qua. E una panchina gigante spettacolare!  Dettagli escursione: Camminata ad anello di circa 18 km su facili sentieri, stradelli poderali e di bosco, un breve tratto di asfalto su strada panoramica e poco transitata. Durata: intera giornata Difficoltà: facile - Impegno: facile/medio Dislivello in salita :   500 metri circa  Orario e posto di ritrovo: ore 9.30 (zona Lari) Rientro previsto ore 16.30 circa La guida è il possesso di regalare assicurazione RC. I partecipanti NON sono coperti da polizza infortuni personale. Cosa portare: scarponcini da trekking con buona suola obbligatori, acqua, pranzo al sacco, vest

Domenica 24 marzo - Alla scoperta del Gallo Nero, il nostro leggendario pennuto !

  C'è un animale leggendario che con la sua silhouette e con la sua nobiltà, ci accompagna sempre nel Chianti, è il Gallo Nero! Oggi andremo alla scoperta delle belle terre ai piedi di Castellina in Chianti, storica terra di confine tra Siena e Firenze, qui dove, tra panorami splendidi. viali di cipressi, borghi e pievi antiche, è stato salvato il nostro più nobile pennuto! Sabbie e conchiglie fossili, laghetti, l'antico e sconosciuto Castello di Rencine a guardia di Monteriggioni. Visiteremo poi un luogo speciale davvero: l'allevamento amatoriale del Cav. Fabrizio Dei che ha dedicato tempo e passione per salvare il Gallo Nero che stava scomparendo e condannato all'oblio. E' nato prima l'uovo o la gallina? Non lo sappiamo ma di sicuro il nostro epico Gallo Nero è salvo!  Dettagli escursione: Camminata ad anello di circa 18 km su facili sentieri, stradelli poderali e di bosco, un breve tratto di asfalto. Durata: intera giornata Difficoltà: facile - Impegno: medio

GORGONA 2024 - DATE

    QUESTE LE DATE DI PRIMAVERA/ESTATE 2024    GORGONA - ISOLA DI RINASCITA E COLORE Gorgona  non è semplicemente un'isola. E' un mondo a parte. Un piccolo mondo unico e speciale. Uno scoglio in mezzo al mare difficile da descrivere in poche righe, dove una natura lussureggiante e selvaggia si lega alla storia, importante e complessa, del suo penitenziario, tutt'ora attivo.  Un carcere unico al mondo dove si ogni giorno si vive, si lavora, si rinasce, tra mare, cielo e natura.  GORGONA è l'isola più bella tra le nostre isole della Toscana.  Possono sbarcare sull'isola  SOLO 100 persone al giorno  SOLO 3 giorni a settimana!  MARTEDI' 2 APRILE (completo) GIOVEDI' 25 APRILE (COMPLETO) DOMENICA 12 MAGGIO (2 POSTI DISPONIBILI)  SABATO 25 MAGGIO ( completo) DOMENICA 9 GIUGNO  LUNEDI' 10 GIUGNO SABATO 29 GIUGNO DOMENICA 14 LUGLIO  LUNEDI' 15 LUGLIO  SABATO 27 LUGLIO LUNEDI' 5 AGOSTO  SABATO 31 AGOSTO  DOMENICA 8 SETTEMBRE LUNEDI' 9 SETTEMBRE DOMENIC

PICCOLI GRANDI VIAGGI - PRIMAVERA / ESTATE 2024

                                  🥾🚶VIA ROMEA DEL CHIANTI   🥾🌸    CASTELLUCCIO DI NORCIA  🥾 🌊   ISOLA DEL GIGLIO    🥾 🦆    VALLI DI COMACCHIO  👉🌸🌊🚶🥾🪿🦢🚣🦆🥾🚶🌸🌼🌷🪻🌻 19/20/21 APRILE  2024  VIA ROMEA DEL CHIANTI  COMPLETO ⚠️ULTIMI 2 POSTI  DISPONIBILI (no camere singole) Un cammino di 3 giorni, da San Casciano in Val di Pesa a Siena, lungo antichi tracciati storici ricchi di bellezze naturalistiche e storiche. Pievi, castelli, antichi selciati, nobili poderi del Chianti, mulini, panorami, borghi medievali piccoli e grandi. Un piccolo viaggio a piedi per vedere, assaggiare e raccontare due millenni di storia di questo territorio che merita di essere camminato, visto, degustato e vissuto, lentamente. TAPPA 1. San Casciano in Val di Pesa - Badia a Passignano Km. 20 circa - Difficoltà tecnica: facile - Dislivello + 600 m TAPPA 2. Badia a Passignano - Castellina in Chianti Km. 20 circa - Difficoltà tecnica: facile - Dislivello +600 m TAPPA 3. Castellina in Chianti - Siena K

Fare la guida è un lavoro serio. Vi portiamo a “giocare” ma per noi non è un gioco.

  Vi portiamo a “giocare” ma per noi non è un gioco. Fare la guida è un lavoro serio. Perché scrivo questo? Perché in tanti anni che faccio la guida, ho come l’impressione che tutti quei lavori e mestieri legati al gioco, alle distrazioni e al divertimento, non siano considerati lavori seri. Per me fare la guida è questo: camminare, conoscere, creare socializzazione ma è anche e soprattutto una grande responsabilità perché le persone ti affidano il proprio tempo libero. Ho molto rispetto del tempo più prezioso che ognuno di noi ha nella vita, quello in cui siamo liberi dai doveri quotidiani e si cerca nella natura e in un piccolo viaggio, un pò di distrazione, allegria e nuove conoscenze. Fare la guida (turistica o ambientale che sia) non è un lavoro qualsiasi, ma è una professione vera per la quale c’è bisogno alla base di grande preparazione e senso di responsabilità. Per prima cosa una preparazione culturale. A questa si aggiunge una preparazione tecnica e fisica. Una guida