Passa ai contenuti principali

2022 - Calendario camminate

 

Calendario camminate

LE VIE DEL CHIANTI


non sono tutte, le metto via via...


NOVEMBRE 


SABATO 26 NOVEMBRE
L'anello del Principe - sui passi di Machiavelli 
Intorno a San Casciano in Val di Pesa, sulle dolci colline, tra poderi antichi e belle ville, nei luoghi che abitò e visse nel profondo Machiavelli.
Visita alla Villa, all'Albergaccio e salita sulla Torre del Chianti 
EVENTO GRATUITO OFFERTO DA FESTIVAL MACHIAVELLERIE 


DOMENICA 27 NOVEMBRE
L'anello del Principe - sui passi di Machiavelli 
Intorno a San Casciano in Val di Pesa, sulle dolci colline, tra poderi antichi e belle ville, nei luoghi che abitò e visse nel profondo Machiavelli.
Visita alla Villa, all'Albergaccio e salita sulla Torre del Chianti 
EVENTO GRATUITO OFFERTO DA FESTIVAL MACHIAVELLERIE 

DICEMBRE 

SABATO 3 DICEMBRE 
Badia a Conèo, fantastico incrocio di Vie 
Andiamo nel bello della Valdelsa, un luogo che è incrocio di antiche vie: la Volterrana e la Francigena. La Via del Sale e la via di pellegrinaggio. Vita terrena e vita spirituale. Cammineremo in un paesaggio dolce e colorato come un acquerello. Storie di antiche strade e della vita che è passata di lì. E ancora le misteriose tombe etrusche nella Necropoli di Dometaia e i simboli dei pellegrini, qua dove, nell'anno Mille, passò Sigerico. Greggi di pecore e borghetti medievali. Bellissimi panorami e una valle che sa di pace.
Km 13 - facile - medio 


DOMENICA 4 DICEMBRE 
Via Romea del Chianti: Fonterutoli, etruschi e oltre... 
Castellina in Chianti, il cuore del Chianti più Classico. Alla scoperta dei luoghi abitati dagli etruschi e oggi famosi per il vino e per lo splendido scenario naturale che in questi giorni si tinge dei colori dell'autunno.
km 14 - facile/medio 

GIOVEDI' 8 DICEMBRE 
Via Francigena. Anello di Monteriggioni e camminamento sulle mura 
Camminata nelle terre antiche di Monteriggioni: luogo di guerra e di pace, di campi, di roccia e di colore, lungo l’antica Via Francigena, che in epoca medievale portava i pellegrini da Canterbury a Roma.
km 15 - facile/medio 

SABATO 17 DICEMBRE 
Very Chianti! San Donato in  Poggio: panorami, profumi e oli essenziali 
Andiamo nel Chianti ma questa volta alla scoperta di mondo diverso, buono e unico. Cammineremo lungo un tratto dell'antica Via Romea, quello fatto di panorami ampissimi, rocce, boschi, vigneti, borghi antichi, poderi, chiesette e fattorie. Su strade antichissime che hanno percorso i nostri avi per secoli e secoli. Panorami fino a San Gimignano e tutti i monti del Chianti. In un luogo appartato e ricco di biodiversità.
km 14 - facile/medio 


DOMENICA 18 DICEMBRE 
I presepi di Pescaglia e il teatrino di Vetriano 
Andremo a scoprire un luogo molto suggestivo e un pò sconosciuto ma assolutamente incantevole e pittoresco. Un angolino di mondo amato anche dal celebre compositore Giacomo Puccini, che vi lascerà certamente stupiti perché qui ci sentiremo davvero lontani dal caos e dalla fretta che ci porta il Natale.
km 12 - medio

SABATO 24 DICEMBRE 
Il presepe più bello sul sentiero dei cipressini (Vinci) 
Una bella, facile e rilassante camminata, soprattutto una camminata speciale e meravigliosa per gli infiniti panorami che ci accompagneranno tutto il giorno! Le colline e le montagne innevate.
E' un'escursione adatta a tutti sulle belle e panoramiche colline tra Vinci, luogo natio di Leonardo, e Empoli. Ma non solo, cammina cammina, riusciremo a trovare, seguendo la stella, uno dei presepi più belli della Toscana. Vi stupirete! Un luogo e una installazione artistica assolutamente da vedere!
Km 11 - facile 


GENNAIO 

6 e 7 GENNAIO  
📌 gita di Befana in TUSCIA
👉 CIVITA DI BAGNOREGIO, "la Città che muore"
👉ANTICHISSIMA CITTA' DI SUTRI e visita al parco archeologico e all'anfiteatro etrusco romano
👉LAGO DI BRACCIANO e visita guidata al favoloso Castello Odescalchi affacciato sul lago
👉CERVETERI : visita guidata alla necropoli etrusca della Banditaccia


Arrivano anche le altre....ci sto studiando ! :-) 




Per tutte le informazioni potete guardare nella home page di questo sito oppure inviatemi una mail leviedelchianti@gmail.com  e vi risponderò ! 


Post popolari in questo blog

Scarpe da trekking: chi più spende meno spende, o meglio, chi più spende si fa meno male e fa meno fatica.

  Questo piccolo “trattato semi-serio” vuole spiegare, spero con chiarezza, il perché sia utile e necessario indossare le cose giuste ai piedi quando si decide di andare a camminare. Sono i piedi che ci portano in giro e dobbiamo averne cura e rispetto altrimenti, come moltissimi hanno già testato personalmente, con non pochi pentimenti, la vendetta dei piedi maltrattati arriverà funesta e puntuale e prevede: slogature, cadute, sbucciature, tendiniti, dolori alle gambe, dolori alla schiena e conseguente abbandono dell’hobby delle camminate. Dopo tanti anni che faccio la guida ambientale mi stupisco ancora delle tante persone che si intestardiscono di approcciarsi a questo hobby/sport/passione con calzature non adeguate. Tra l’altro spesso con forte “impermalosimento” nel caso ci si permetta di dare un consiglio. Non è raro, vi assicuro, che, nonostante le istruzioni date più e più volte, si presentino la mattina alle camminate persone con scarpe, come dico io, “da tapis roulant”

Fare la guida è un lavoro serio. Vi portiamo a “giocare” ma per noi non è un gioco.

  Vi portiamo a “giocare” ma per noi non è un gioco. Fare la guida è un lavoro serio. Perché scrivo questo? Perché in tanti anni che faccio la guida, ho come l’impressione che tutti quei lavori e mestieri legati al gioco, alle distrazioni e al divertimento, non siano considerati lavori seri. Per me fare la guida è questo: camminare, conoscere, creare socializzazione ma è anche e soprattutto una grande responsabilità perché le persone ti affidano il proprio tempo libero. Ho molto rispetto del tempo più prezioso che ognuno di noi ha nella vita, quello in cui siamo liberi dai doveri quotidiani e si cerca nella natura e in un piccolo viaggio, un pò di distrazione, allegria e nuove conoscenze. Fare la guida (turistica o ambientale che sia) non è un lavoro qualsiasi, ma è una professione vera per la quale c’è bisogno alla base di grande preparazione e senso di responsabilità. Per prima cosa una preparazione culturale. A questa si aggiunge una preparazione tecnica e fisica. Una guida

Difficoltà delle camminate - cose da sapere

  In ogni volantino delle camminate trovate, nella parte dedicata ai "dettagli della camminata", alcune informazioni importanti. Per ogni camminata viene comunicata la  DIFFICOLTA' TECNICA . Questo grado di difficoltà, espressa in facile/medio/difficile, si riferisce a "dove si mettono i piedi".  Livello facile:  percorso si strade bianche, stradelli poderali e di campo, strade asfaltate, mulattiere, sentieri larghi. Livello medio:  percorso su sentieri stretti, acciottolati, pietraie, pascoli, tracce di sentiero, pendii a tratti ripidi. Possibili tratti scivolosi. Livello difficile:  percorso su terreno impervio e infido, pietraie, tratti esposti, nevai, sentieri disconnessi, esposti, rocciosi.  Per ogni camminata viene poi comunicato il livello di  IMPEGNO FISICO . Il grado di impegno si riferisce a "quanta fatica si fa". Impegno facile:  camminate con dislivelli contenuti sia in salita che in discesa - tra 0 e 300 metri. Impegno medio:  camminate co