Passa ai contenuti principali

DOM 28 APRILE e MERC 1 MAGGIO - La fioritura dei Giaggioli (Greve in Chianti)

 


E' ora il momento! I giaggioli stanno fiorendo e come ogni anno andiamo a vedere questo spettacolo della nostra natura!
La camminata si svolgerà nella zona tra Greve in Chianti e Panzano. Facile e molto fotografica, lungo il fiume e sulle prime colline panoramiche e ricche di testimonianze storiche importanti.
Andremo alla scoperta del mondo dell'Iris Pallida (il giaggiolo per noi toscani).
Sapevate per esempio che l'essenza di questo fiore del Chianti è nei profumi più famosi del mondo?
Lo spettacolo della fioritura e dei colori di questi fiori sarà accompagnato da una piccola degustazione di vino dell'azienda di Leonardo, immersi nei giaggioli e con lo sguardo sul bellissimo panorama delle colline grevigiane.
Cosa vedremo: il fiume, gli antichi mulini, case di artisti, le ville sui crinali e ovviamente il GIAGGIOLO.
Ci accoglierà nella sua coltivazione Leonardo, che coltiva questi fiori, portando avanti questa antichissima tradizione familiare. Ci spiegherà gli utilizzi e tutte le curiosità legate all'iris pallida.
DETTAGLI GIORNATA:
🥾 PERCORSO: ad anello di 14 km - 
su strade bianche e sentieri.
DIFFICOLTA: medio  - IMPEGNO: medio 
DISLIVELLO in salita 350 metri circa e altrettanto in discesa 

🎒 COSA PORTARE: scarpe da trekking OBBLIGATORIE, acqua e pranzo al sacco
🕜 ORARIO: ritrovo ore 9.30 zona Greve in Chianti
Rientro previsto alle auto ore 16.00 circa
💸 COSTO: 20 € a persona per organizzazione e accompagnamento guida ambientale. Visita alla coltivazione dei giaggioli + piccola degustazione di vino e “intervista” a Leonardo!
SCONTO SOCI CHIANTI MUTUA 7,50 € (al momento dell'iscrizione inviare numero tessera socio ChiantiMutua)
⭕ La guida e in possesso di assicurazione R.C. di legge, i partecipanti all'escursione NON sono coperti da assicurazione personale infortuni.

⚠️In caso di meteo avverso l'escursione verrà cancellata. Verrete avvisati dalla guida il giorno precedente (ore 18.30 circa).
Iscrizioni e informazioni:
Eleonora Grechi - Guida Ambientale
Cell. 392 0579570 - leviedelchianti@gmail.com
Per iscrizione: inviare un messaggio o una email lasciando nome, cognome e numero di telefono.
⚠️ATTENZIONE: il pagamento avverrà in giornata ma faccio presente che la camminata è a numero chiuso quindi nel caso che decidiate di non partecipare vi chiedo di volermelo comunicare in tempo utile per poter far partecipare altre persone in lista di attesa e per poter fare il gruppo completo. Grazie.
⚠️ ATTENZIONE: prima di iscriversi leggere bene le informazioni e valutare il proprio stato fisico
⚠️ATTENZIONE: come in ogni escursione, se necessario, il percorso potrebbe subire modifiche in base alle condizioni meteo e a situazioni contingenti.

Post popolari in questo blog

GORGONA 2024 - DATE DISPONIBILI

    QUESTE LE DATE DI PRIMAVERA/ESTATE 2024    GORGONA - ISOLA DI RINASCITA E COLORE Gorgona  non è semplicemente un'isola. E' un mondo a parte. Un piccolo mondo unico e speciale. Uno scoglio in mezzo al mare difficile da descrivere in poche righe, dove una natura lussureggiante e selvaggia si lega alla storia, importante e complessa, del suo penitenziario, tutt'ora attivo.  Un carcere unico al mondo dove si ogni giorno si vive, si lavora, si rinasce, tra mare, cielo e natura.  GORGONA è l'isola più bella tra le nostre isole della Toscana.  Possono sbarcare sull'isola  SOLO 100 persone al giorno  SOLO 3 giorni a settimana!  GIOVEDI' 25 APRILE (COMPLETO) DOMENICA 12 MAGGIO (COMPLETO)  SABATO 25 MAGGIO ( completo) DOMENICA 9 GIUGNO (COMPLETO) LUNEDI' 10 GIUGNO (COMPLETO) SABATO 29 GIUGNO (COMPLETO) DOMENICA 14 LUGLIO  LUNEDI' 15 LUGLIO  SABATO 27 LUGLIO LUNEDI' 5 AGOSTO  SABATO 31 AGOSTO  DOMENICA 8 SETTEMBRE LUNEDI' 9 SETTEMBRE DOMENICA 22 SETTEMB

Scarpe da trekking: chi più spende meno spende, o meglio, chi più spende si fa meno male e fa meno fatica.

  Questo piccolo “trattato semi-serio” vuole spiegare, spero con chiarezza, il perché sia utile e necessario indossare le cose giuste ai piedi quando si decide di andare a camminare. Sono i piedi che ci portano in giro e dobbiamo averne cura e rispetto altrimenti, come moltissimi hanno già testato personalmente, con non pochi pentimenti, la vendetta dei piedi maltrattati arriverà funesta e puntuale e prevede: slogature, cadute, sbucciature, tendiniti, dolori alle gambe, dolori alla schiena e conseguente abbandono dell’hobby delle camminate. Dopo tanti anni che faccio la guida ambientale mi stupisco ancora delle tante persone che si intestardiscono di approcciarsi a questo hobby/sport/passione con calzature non adeguate. Tra l’altro spesso con forte “impermalosimento” nel caso ci si permetta di dare un consiglio. Non è raro, vi assicuro, che, nonostante le istruzioni date più e più volte, si presentino la mattina alle camminate persone con scarpe, come dico io, “da tapis roulant”