Passa ai contenuti principali

GORGONA ESTATE 2024 - DATE DISPONIBILI

 


 QUESTE LE DATE DI PRIMAVERA/ESTATE 2024 
 
GORGONA - ISOLA DI RINASCITA E COLORE

Gorgona non è semplicemente un'isola. E' un mondo a parte. Un piccolo mondo unico e speciale. Uno scoglio in mezzo al mare difficile da descrivere in poche righe, dove una natura lussureggiante e selvaggia si lega alla storia, importante e complessa, del suo penitenziario, tutt'ora attivo. Un carcere unico al mondo dove si ogni giorno si vive, si lavora, si rinasce, tra mare, cielo e natura. 
GORGONA è l'isola più bella tra le nostre isole della Toscana. 

Possono sbarcare sull'isola 
SOLO 100 persone al giorno 
SOLO 3 giorni a settimana! 

SABATO 25 MAGGIO ( completo)

DOMENICA 9 GIUGNO (COMPLETO)
LUNEDI' 10 GIUGNO (COMPLETO)
SABATO 29 GIUGNO (COMPLETO)

DOMENICA 14 LUGLIO (6 POSTI)
LUNEDI' 15 LUGLIO (12 POSTI)
SABATO 27 LUGLIO (8 POSTI)

LUNEDI' 5 AGOSTO  (15 POSTI)
SABATO 31 AGOSTO  (3 POSTI)

DOMENICA 8 SETTEMBRE  (8 POSTI)
LUNEDI' 9 SETTEMBRE  (20 POSTI)
DOMENICA 22 SETTEMBRE  ( 14 POSTI)



Chiunque decida di sbarcare e visitare questo angolo di roccia in mezzo al mare blu cristallino, porterà per sempre un bellissimo e indelebile ricordo. Un giorno speciale. Un trekking speciale.
L'Isola di Gorgona, nel Parco Nazionale dell'Arcipelago Toscano è un luogo straordinario, selvaggio, unico e incontaminato. Antiche fortificazioni e torri di avvistamento che ci parlano di pirati. Baie e insenature con acque cristalline, natura selvaggia, resti dell'antica civiltà romana. Il borgo dei pescatori. Profumi di macchia mediterranea. Panorami immensi tra mare, isole e cielo. Un viaggio nella natura e nel tempo. Un viaggio per scoprire un luogo fuori dal mondo. L'isola è abitata da poche decine di persone ed è sede tutt’oggi di un penitenziario, l’ultimo carcere attivo su un’isola in tutta Europa.
Una camminata facile, panoramica e nel "verde mediterraneo" 
👉 9 km circa - dislivello in salita 250 metri circa

Portare: acqua, pranzo al sacco, scarpe da trekking. 
Bagno in mare: si, a conclusione della camminata
Imbarco: da Livorno (ore 8.00 circa) -rientro 18.30/19.30 
Cani: non ammessi




COSTI: 
SABATO E LUNEDI' = 58 EURO 
Organizzazione e servizio guida ambientale (obbligatoria) + barca A/R Livorno-Gorgona con procedura permessi sbarco + ticket Parco Nazionale Arcipelago Toscano
COSTO RISERVATO AI SOCI CHIANTIMUTUA = 32 EURO a persona 

DOMENICA  E FESTIVI = 68 EURO (58 EURO + 10 EURO SUPPLEMENTO FESTIVO) 
Organizzazione e servizio guida ambientale (obbligatoria) + barca A/R Livorno-Gorgona con procedura permessi sbarco + supplemento festivo + ticket Parco Nazionale Arcipelago Toscano   
COSTO RISERVATO AI SOCI CHIANTIMUTUA = 42 EURO a persona 

Prenotazioni e pagamento entro e non oltre 
30 giorni prima della data della gita. 

Potete contattarmi per le informazioni :
Eleonora cell. 3920579570
leviedelchianti@gmail.com
www.leviedelchianti.it
⚠️  Attenzione: sull'isola non si possono portare cellulari e nemmeno macchine fotografiche. Verranno ritirati al momento dello sbarco  e riconsegnati alla ripartenza. Ma scoprirete che non vi mancheranno! 








 


Post popolari in questo blog

Scarpe da trekking: chi più spende meno spende, o meglio, chi più spende si fa meno male e fa meno fatica.

  Questo piccolo “trattato semi-serio” vuole spiegare, spero con chiarezza, il perché sia utile e necessario indossare le cose giuste ai piedi quando si decide di andare a camminare. Sono i piedi che ci portano in giro e dobbiamo averne cura e rispetto altrimenti, come moltissimi hanno già testato personalmente, con non pochi pentimenti, la vendetta dei piedi maltrattati arriverà funesta e puntuale e prevede: slogature, cadute, sbucciature, tendiniti, dolori alle gambe, dolori alla schiena e conseguente abbandono dell’hobby delle camminate. Dopo tanti anni che faccio la guida ambientale mi stupisco ancora delle tante persone che si intestardiscono di approcciarsi a questo hobby/sport/passione con calzature non adeguate. Tra l’altro spesso con forte “impermalosimento” nel caso ci si permetta di dare un consiglio. Non è raro, vi assicuro, che, nonostante le istruzioni date più e più volte, si presentino la mattina alle camminate persone con scarpe, come dico io, “da tapis roulant”