Passa ai contenuti principali

Dom 14 luglio - GORGONA - Isola di Rinascita e Colore

 


GORGONA - ISOLA DI RINASCITA E COLORE
Un giorno passato qui è sempre un giorno speciale.
Gorgona non è semplicemente un'isola. E' un piccolo mondo a parte, speciale. Uno scoglio in mezzo al mare difficile da descrivere in poche righe, dove una natura lussureggiante e selvaggia si lega alla storia, importante e complessa, del suo penitenziario, tutt'ora attivo. Un carcere unico al mondo dove ogni giorno si vive, si lavora, si rinasce, tra mare, cielo e natura. GORGONA è l'isola più verde e più protetta tra le nostre isole del Parco dell'Arcipelago Toscano.
👉 Possono sbarcare sull'isola SOLO 100 persone al giorno, SOLO 3 giorni a settimana (SAB - DOM e LUN)!
Antiche fortificazioni e torri di avvistamento che ci parlano di pirati. Baie e insenature con acque cristalline, natura selvaggia, resti dell'antica civiltà romana. Il borgo dei pescatori. Profumi di macchia mediterranea. Panorami immensi tra mare, isole e cielo. Un viaggio nella natura e nel tempo. Un viaggio per scoprire un luogo fuori dal mondo. L'isola è abitata da poche decine di persone ed è sede tutt’oggi di un penitenziario, l’ultimo carcere attivo su un’isola in tutta Europa.
Chi sceglie di sbarcare su questa "roccia" in mezzo al mare blu cristallino, riporterà con sé nel continente, un bellissimo e indelebile ricordo.
🏖️ Alla fine dalla giornata sarà possibile fare un bel bagno !
DETTAGLI ESCURSIONE A GORGONA
Ritrovo e partenza da Livorno - Porto Mediceo - ore 8.00 circa
Rientro a Livorno ore 18.00 - 19.30 (orari variano in base alle disposizioni del giorno)
🥾 Camminata facile, panoramica di 9 km
↗️ dislivello 250 metri di ascesa.
🎒 Portare: acqua, pranzo al sacco, scarpe da trekking OBBLIGATORIE.
⚠️ ATTENZIONE: non possono sbarcare sull'isola cellulari e macchine fotografiche che verranno ritirate all'arrivo e riconsegnate alla partenza
⭕ COSTO TOTALE 68 € a persona che comprende:
BARCA A/R Livorno/Gorgona
Servizio guida ambientale (obbligatorio sull'isola) con procedura permesso per sbarco
TICKET PARCO NAZIONALE ARCIPELAGO TOSCANO

⚠️ IN CASO DI CONDIZIONI METEO MARINE AVVERSE la visita verrà annullata. Potrete decidere per il rimborso oppure di confermare la vostra presenza in altra data.
👉 Essendo un penitenziario e con sbarchi e visite a numero limitatissimo, PRENOTAZIONE e PAGAMENTO sono da fare entro e non oltre 30 giorni prima della data.
Sarò la vostra guida e potete contattarmi per informazioni e iscrizioni:
Eleonora Grechi
cell. 3920579570
leviedelchianti@gmail.com
www.leviedelchianti.it 

Post popolari in questo blog

GORGONA ESTATE 2024 - DATE DISPONIBILI

    QUESTE LE DATE DI PRIMAVERA/ESTATE 2024    GORGONA - ISOLA DI RINASCITA E COLORE Gorgona  non è semplicemente un'isola. E' un luogo a parte. Un piccolo mondo unico. Uno scoglio in mezzo al mare difficile da descrivere in poche righe, dove una natura lussureggiante si lega alla storia, importante e complessa, del suo penitenziario, tutt'ora attivo.  Un carcere unico al mondo dove ogni giorno si vive, si lavora, si rinasce,  tra mare, cielo e natura.  GORGONA è l'isola più bella tra le nostre isole della Toscana.  Possono sbarcare sull'isola  SOLO 100 persone al giorno  SOLO 3 giorni a settimana!  SABATO 29 GIUGNO (COMPLETO) DOMENICA 14 LUGLIO (2 POSTI) LUNEDI' 15 LUGLIO (COMPLETO) SABATO 27 LUGLIO (COMPLETO) LUNEDI' 5 AGOSTO  (4 POSTI) SABATO 31 AGOSTO  (COMPLETO ) DOMENICA 8 SETTEMBRE  (COMPLETO) LUNEDI' 9 SETTEMBRE  (13 POSTI) DOMENICA 22 SETTEMBRE  ( COMPLETO) Chiunque decida di sbarcare e visitare questo angolo di roccia in mezzo al mare blu crist

Scarpe da trekking: chi più spende meno spende, o meglio, chi più spende si fa meno male e fa meno fatica.

  Questo piccolo “trattato semi-serio” vuole spiegare, spero con chiarezza, il perché sia utile e necessario indossare le cose giuste ai piedi quando si decide di andare a camminare. Sono i piedi che ci portano in giro e dobbiamo averne cura e rispetto altrimenti, come moltissimi hanno già testato personalmente, con non pochi pentimenti, la vendetta dei piedi maltrattati arriverà funesta e puntuale e prevede: slogature, cadute, sbucciature, tendiniti, dolori alle gambe, dolori alla schiena e conseguente abbandono dell’hobby delle camminate. Dopo tanti anni che faccio la guida ambientale mi stupisco ancora delle tante persone che si intestardiscono di approcciarsi a questo hobby/sport/passione con calzature non adeguate. Tra l’altro spesso con forte “impermalosimento” nel caso ci si permetta di dare un consiglio. Non è raro, vi assicuro, che, nonostante le istruzioni date più e più volte, si presentino la mattina alle camminate persone con scarpe, come dico io, “da tapis roulant”