Passa ai contenuti principali

14 e 15 settembre - Delta del Po e Valli di Comacchio

 



Un weekend di fine estate nelle Valli del Po, tra natura e colori! 
2 giorni per scoprire le bellezze naturalistiche e storiche del 
Parco del Delta del Po e delle Valli di Comacchio.
Cosa vedremo? Tante, tantissime cose ! Provo a riassumere.
La zona umida più grande e interessante d'Europa con la sua flora e la sua fauna: fenicotteri rosa, aironi, germani, cormorani.
I tipici casoni di pesca costruiti sull'acqua.
I canali, la vegetazione della laguna, Porto Garibaldi. Il bellissimo borgo di Comacchio col suo Ponte dei Trepponti. Gli allevamenti di cozze e di vongole. L'Isola dell'Amore e il Faro di Goro.
Un trekking tra specchi d'acqua salmastra e lingue di sabbia. Una crociera in mare fino all'Isola dell'Amore e al Faro della di Goro. In navigazione nei canali delle foci di Goro. Una mini crociera in battello per visitare l'interno delle valli con i casoni di pesca. Visita al bellissimo borgo di Comacchio, la piccola Venezia, con il suo Ponte dei Trepponti, i ponticelli sui canali e la Manifattura dei Marinati.

2 giorni con calma, 
per scoprire un luogo davvero diverso, 
sorprendente e MOLTO FOTOGRAFICO !
PARTENZA IN BUS DA FIRENZE (e zone limitrofe)


QUI SOTTO LE INFORMAZIONI 

PARTENZA IN BUS DA FIRENZE (e zone limitrofe)
GIORNO 1
Navigazione in battello dentro le Valli di Comacchio e visita ai casoni di pesca all'anguilla. Avvistamento fenicotteri rosa e dei tanti uccelli acquatici che vivono nelle Valli.
Dopo la nostra sosta pranzo (al sacco) trekking nelle valli con birdwatching (6 km Difficoltà: facile). Visita guidata a Comacchio, la "piccola Venezia" e alla Manifattura dei Marinati.
Hotel e relax
Cena libera a Porto Garibaldi, antico porto "vero" di pescatori o a Lido degli Estensi
GIORNO 2
Imbarco per minicrociera in mare. Navigazione lungo la costa per vedere i grandi allevamenti di cozze e vongole e poi dentro il Delta del Po fino al confine col Veneto. Tra canali, vegetazione lagunare e l'incredibile storia di questa terra che "sta sotto il livello del mare". Visita all'Isola dell'Amore e alla spiaggia selvaggia del Faro di Goro. Pranzo di pesce a bordo.
Sosta per visita libera a Ferrara
Rientro ore 20.00 circa
COSTO : 280 € a persona in camera doppia
Comprensivo di :
- BUS
- HOTEL 3 stelle Superior
- Prima colazione
- Gita in BATTELLO nelle Valli di Comacchio 
- Visita guid
ata al Borgo di Comacchio
- CROCIERA giornaliera in motonave
- Pranzo di pesce a bordo motonave
- Sosta libera a Ferrara
- Accompagnamento guida ambientale
- Assicurazione T.O. 
⚠️ ATTENZIONE: in caso di condizione meteo marine avverse la crociera in mare sarà annullata. Verrà comunicato ai partecipanti il piano per giornata alternativa.
Info: Eleonora Grechi Guida Ambientale
cell. 3920579570
leviedelchianti@gmail.com
INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI :
TOUR OPERATOR CERTOSA VIAGGI
sabrina@certosaviaggi.it
Tel. 055 204 9692

Post popolari in questo blog

GORGONA ESTATE 2024 - DATE DISPONIBILI

    QUESTE LE DATE DI PRIMAVERA/ESTATE 2024    GORGONA - ISOLA DI RINASCITA E COLORE Gorgona  non è semplicemente un'isola. E' un luogo a parte. Un piccolo mondo unico. Uno scoglio in mezzo al mare difficile da descrivere in poche righe, dove una natura lussureggiante si lega alla storia, importante e complessa, del suo penitenziario, tutt'ora attivo.  Un carcere unico al mondo dove ogni giorno si vive, si lavora, si rinasce,  tra mare, cielo e natura.  GORGONA è l'isola più bella tra le nostre isole della Toscana.  Possono sbarcare sull'isola  SOLO 100 persone al giorno  SOLO 3 giorni a settimana!  SABATO 29 GIUGNO (COMPLETO) DOMENICA 14 LUGLIO (2 POSTI) LUNEDI' 15 LUGLIO (COMPLETO) SABATO 27 LUGLIO (COMPLETO) LUNEDI' 5 AGOSTO  (4 POSTI) SABATO 31 AGOSTO  (COMPLETO ) DOMENICA 8 SETTEMBRE  (COMPLETO) LUNEDI' 9 SETTEMBRE  (13 POSTI) DOMENICA 22 SETTEMBRE  ( COMPLETO) Chiunque decida di sbarcare e visitare questo angolo di roccia in mezzo al mare blu crist

Scarpe da trekking: chi più spende meno spende, o meglio, chi più spende si fa meno male e fa meno fatica.

  Questo piccolo “trattato semi-serio” vuole spiegare, spero con chiarezza, il perché sia utile e necessario indossare le cose giuste ai piedi quando si decide di andare a camminare. Sono i piedi che ci portano in giro e dobbiamo averne cura e rispetto altrimenti, come moltissimi hanno già testato personalmente, con non pochi pentimenti, la vendetta dei piedi maltrattati arriverà funesta e puntuale e prevede: slogature, cadute, sbucciature, tendiniti, dolori alle gambe, dolori alla schiena e conseguente abbandono dell’hobby delle camminate. Dopo tanti anni che faccio la guida ambientale mi stupisco ancora delle tante persone che si intestardiscono di approcciarsi a questo hobby/sport/passione con calzature non adeguate. Tra l’altro spesso con forte “impermalosimento” nel caso ci si permetta di dare un consiglio. Non è raro, vi assicuro, che, nonostante le istruzioni date più e più volte, si presentino la mattina alle camminate persone con scarpe, come dico io, “da tapis roulant”