Massaciuccoli: il racconto




Domenica 24 Febbraio 2019


Incanto e stupore nella quiete di Massaciuccoli


Colline, mare, montagne, boschi, oliveti, ville, borghi , paludi e lago… Massaciuccoli oggi ci ha regalato una giornata splendida, con un clima e una luce particolarmente dolce. Una giornata piena di sole, con la primavera nell’aria, annunciata dalle prime colorate fioriture visitate dalla api. Un territorio protetto dai monti e mitigato dal mare e dalle acque di questa grande area palustre (la più estesa della Toscana). Un luogo di “otium” e di poesia. Un luogo abitato fin dall’antichità, che racconta storie di patrizi romani, famosi nobili, poeti e musicisti. Ma anche una terra che ci parla di duro lavoro, mestieri antichi oramai scomparsi, bonifiche, risaie, barcaioli e pescatori. Una terra in parte strappata all’acqua ma che con l’acqua ha fatto la sua fortuna e la sua storia. Tanto odore di mimosa nell’aria e il fruscio delle canne acquatiche nelle orecchie e lo spettacolo straordinario della vita sul lago. Le palafitte, i canali, i canneti, le bilance dei pescatori, le barchette. Panorami sulle Apuane, sul lago e sul mare fino al Golfo dei Poeti e alla Gorgona. Oggi questo luogo di natura e di pace, ci è apparso nella sua veste di bellezza selvaggia tanto che non si fa fatica a credere che ispirò, a suo tempo, il grande Maestro Giacomo Puccini che amava abitare sul lago, viverlo e navigarlo e che qui vi scrisse tante delle sue più celebri opere.


Le foto della camminata



































.

Guide Ambientali della Regione Toscana

Guide Ambientali della Regione Toscana

Associazione Guide Ambientali della Toscana

Seguici su facebook

Clicca qui

Trekking&Outdoor

Il portale della natura

Il Meteo