Padule di Fucecchio: il racconto



Domenica 7 Aprile 2019


Lungo le Vie d'acqua del Padule di Fucecchio


Il padule di Fucecchio: terra d’acqua. Un posto diverso che non ti aspetti. Una antica palude, piena di storia e di biodiversità come pochi altri posti in Toscana posseggono. Una terra d’acqua. Dove per tanti secoli gli uomini hanno lottato per tenere l’acqua e altri per strappare all’acqua fazzoletti di terra. Ma grazie all’acqua che nei secoli ha vinto, oggi qui regna una natura diversa, selvaggia, spettacolare, emozionante. Tra geometrie di canali e specchi d’acqua grandi alberi e tenere erbette vivono con i piedi nell’acqua. Piccoli pontili e vecchie barche di legno dei cacciatori si appoggiano agli argini. Antiche casette di lontani abitanti appaiono qua e là tra i fossi e i canneti. Antichi porti, antichi mestieri. Nell’aria il canto dell’usignolo e qualche coniglio qua e là. E grazie all’acqua che l’uomo non è riuscito a prosciugare, oggi possiamo ammirare decine di specie di uccelli acquatici che qui vivono, si riproducono o solamente sostano durante i loro viaggi migratori. Aironi, cormorani, ibis, anatre, spatole, garzette, morette…. La pioggia e il grigiore del cielo hanno reso il nostro Padule sicuramente meno colorato ma ancora più poetico e caratteristico. Sicuramente selvaggio e pieno di pace. A tratti ci si può sentire come dentro ad un dipinto, un acquerello. A volte è bello camminare anche con la pioggia.


Le foto della camminata































.

Guide Ambientali della Regione Toscana

Guide Ambientali della Regione Toscana

Associazione Guide Ambientali della Toscana

Seguici su facebook

Clicca qui

Trekking&Outdoor

Il portale della natura

Il Meteo